Main menu

CARNEVALE AL MUSEO. Fasti e travestimenti

3 e 10 febbraio 2018

UN CARNEVALE A REGOLA D’ARTE, 

ECOLOGICO E PER TUTTE LE ETÀ! 

Anche quest’anno Palazzo Ducale e Palazzo Te ospitano in due appuntamenti il Carnevale di Mantova firmato Segni d’infanzia. 

 

Ancora una volta il Complesso Museale di Palazzo Ducale si apre alla città, arricchendone la vita culturale, dimostrando la capacità di riconoscere i format di successo da coltivare e riproporre di anno in anno con nuovi contenuti. Torna così il Carnevale di Mantova che vede i due grandi Musei della città - il Complesso Museale di Palazzo Ducale e il Museo Civico di Palazzo Te - collaborare aprendo sale e spazi a contenuti spettacolari, in un dialogo continuo fra antico e moderno, capace di regalare ai visitatori un’esperienza unica. 

Dopo la positiva collaborazione dello scorso anno, che ha visto affluire spettatori e turisti in gran numero, si conferma il doppio appuntamento di Carnevale con eventi imperdibili e complementari, firmati Segni d’infanzia:

sabato 3 febbraio, con due turni d’ingresso (alle 15.00 e alle 17.00), Fasti e travestimenti nel Complesso Museale di Palazzo Ducale;

sabato 10 febbraio, a partire dalle ore 15.30, il Nabuzardan a Palazzo Te con afflusso libero fino alle 17.45.

Un Carnevale unico in Italia nel suo genere, all’insegna dell’arte, divertente e al tempo stesso ecologico e bike friendly: tutti i partecipanti sono invitati a creare veri e propri carri allegorici, mascherando le proprie biciclette. Dall’anno scorso al Nabuzardan è possibile accedere gratuitamente partecipando alla parata di biciclette mascherate da animali fantastici con un percorso che attraversa anche il centro città. Ideata dalla cabina di regia del progetto EpiCentro Culturale Diffuso Valletta Valsecchi, coordinata dall’artista Sara Zoia, la parata prevede la possibilità di partecipare all’atelier di preparazione delle bici trasformate in carri di Carnevale presso la Ciclofficina allestita in Spazio Gradaro a partire da domenica 28 gennaio.

 

FASTI E TRAVESTIMENTI – Palazzo Ducale, sabato 3 febbraio 

Giunto alla III edizione, il Carnevale - fortemente voluto dal Complesso Museale di Palazzo Ducale e appoggiato dal Direttore Peter Assman - nasce dalla collaborazione tra i Servizi Educativi del Museo, diretti da Renata Casarin, e l’Associazione Segni d’infanzia che hanno ideato una proposta specifica per famiglie, inserita fra gli eventi del Museo dei Bambini ma adatta a qualsiasi tipologia di pubblico animato dalla curiosità di vivere, per un pomeriggio, l’atmosfera di grande festa nella dimora dei Gonzaga.

Il titolo dell’evento richiama, con i fasti, la ricchezza e l’eleganza dei momenti conviviali alla corte di Mantova; il travestimento costituisce l’aspetto più divertente del Carnevale ed è un invito, rivolto a grandi e piccini, a scegliere un costume speciale con cui colorare le sale del Palazzo.

Ospitato nell’appartamento della Rustica, l’evento vede esibirsi diversi artisti, spaziando dalla danza aerea allo spettacolo di giocoleria interattivo, fino al laboratorio artistico. Tutti con il naso all’insú per la performance di Silvia Zotto che danza sospesa, con tessuti e monocorda, stagliandosi sul meraviglioso soffitto affrescato della Sala dei Frutti: come in un gioco di prospettiva, il corpo dell’artista si cimenta in eleganti acrobazie tra le immagini dipinte. Nella Sala delle Quattro colonne, invece, ad attendere gli spettatori c’è Monsieur Bidón (nella realtà Davide Ciani del Circo Volante), eccentrico raccontastorie del Re Sole, catapultatosi alla corte dei Gonzaga per il Carnevale, che si affida alla giocoleria e al pubblico per dar vita a un divertente spettacolo. 

Un’operatrice di Segni d’infanzia, Silvia Spagnoli, srotolato un lungo rotolo di carta, accompagna tutti i bambini nella creazione di una grande opera collettiva ispirata alle maschere.

Immancabili le postazioni dove truccarsi per l’occasione, con quattro abili visagiste – Annalisa Belladelli, Alice e Beatrice Ancelotti - che scelgono i colori dei Gonzaga, l’oro e il nero, per completare il travestimento dei partecipanti. Tocco finale prima di addentrarsi in una passeggiata per il Palazzo, attraversando la Sala degli Specchi, l’Appartamento di Vincenzo, il Corridoio dei Mori e l’Appartamento degli Arazzi, scortati come ospiti speciali dagli ambasciatori ducali Lara Zanetti e Eleonora Longhi.

Per assicurare a tutti un’adeguata partecipazione, l’ingresso al percorso/spettacolo (della durata complessiva di 2 ore) sarà organizzato in due turni: alle ore 15.00 e alle ore 17.00. L’evento -  consigliato per tutti dai 3 anni in su - prevede un numero di accessi limitato per ciascun turno: si consiglia pertanto la prenotazione, anche per evitare attese. La biglietteria coincide con quella di Palazzo Ducale ma, per chi effettua la prenotazione, è possibile ritirare i biglietti presso l’ingresso dell’evento al Giardino dei Semplici, adiacente Piazza Paccagnini.

Biglietto per gli adulti 5 €, gratuito per i bambini fino a 12. 

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 0376 1511955

 

SCARICA LA CARTOLINA / RETRO

 

 

 

Pin It

CercaInformazioni disabiliCalendarioBiglietti