Main menu

Mostre

21/09/2017

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

Appartamento di Guastalla, 13 maggio – 24 settembre 2017

 

La mostra, allestita nell'Appartamento di Guastalla e realizzata con la collaborazione del Politecnico di Milano - è stata prorogata fino al 24 settembre 2017.

L'esposizione presenta monumentali opere e progetti di architettura, anche inediti, del grande maestro Gaetano Pesce, considerato tra gli esponenti più influenti della cultura contemporanea.

Architetto, designer e artista di fama internazionale – definito da Michael Sorkin “il miglior designer di mobili del pianeta” – Pesce arriva a Mantova dopo aver esposto nelle maggiori istituzioni culturali del mondo, dal Moma al Beaubourg, dalla Biennale al Metropolitan. Le sue opere “multidisciplinari” fanno parte delle collezioni permanenti dei musei più prestigiosi: MoMa, Metropolitan, Victoria & Albert, Vitra, Beaubourg, Louvre, Triennale... Il suo Organic Building (1989) con la facciata alberata è stato dichiarato “monumento civico” dalla città di Osaka.

 

Orari: da martedì a sabato 8.15-19.15, domenica e festivi 13.30-19.15.

L’ingresso alla mostra è incluso nel biglietto per l’accesso a Corte Vecchia (intero € 6,50, ridotto € 3,25).

Dettagli
21/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
22/09/2017

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

Appartamento di Guastalla, 13 maggio – 24 settembre 2017

 

La mostra, allestita nell'Appartamento di Guastalla e realizzata con la collaborazione del Politecnico di Milano - è stata prorogata fino al 24 settembre 2017.

L'esposizione presenta monumentali opere e progetti di architettura, anche inediti, del grande maestro Gaetano Pesce, considerato tra gli esponenti più influenti della cultura contemporanea.

Architetto, designer e artista di fama internazionale – definito da Michael Sorkin “il miglior designer di mobili del pianeta” – Pesce arriva a Mantova dopo aver esposto nelle maggiori istituzioni culturali del mondo, dal Moma al Beaubourg, dalla Biennale al Metropolitan. Le sue opere “multidisciplinari” fanno parte delle collezioni permanenti dei musei più prestigiosi: MoMa, Metropolitan, Victoria & Albert, Vitra, Beaubourg, Louvre, Triennale... Il suo Organic Building (1989) con la facciata alberata è stato dichiarato “monumento civico” dalla città di Osaka.

 

Orari: da martedì a sabato 8.15-19.15, domenica e festivi 13.30-19.15.

L’ingresso alla mostra è incluso nel biglietto per l’accesso a Corte Vecchia (intero € 6,50, ridotto € 3,25).

Dettagli
22/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
23/09/2017

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

Appartamento di Guastalla, 13 maggio – 24 settembre 2017

 

La mostra, allestita nell'Appartamento di Guastalla e realizzata con la collaborazione del Politecnico di Milano - è stata prorogata fino al 24 settembre 2017.

L'esposizione presenta monumentali opere e progetti di architettura, anche inediti, del grande maestro Gaetano Pesce, considerato tra gli esponenti più influenti della cultura contemporanea.

Architetto, designer e artista di fama internazionale – definito da Michael Sorkin “il miglior designer di mobili del pianeta” – Pesce arriva a Mantova dopo aver esposto nelle maggiori istituzioni culturali del mondo, dal Moma al Beaubourg, dalla Biennale al Metropolitan. Le sue opere “multidisciplinari” fanno parte delle collezioni permanenti dei musei più prestigiosi: MoMa, Metropolitan, Victoria & Albert, Vitra, Beaubourg, Louvre, Triennale... Il suo Organic Building (1989) con la facciata alberata è stato dichiarato “monumento civico” dalla città di Osaka.

 

Orari: da martedì a sabato 8.15-19.15, domenica e festivi 13.30-19.15.

L’ingresso alla mostra è incluso nel biglietto per l’accesso a Corte Vecchia (intero € 6,50, ridotto € 3,25).

Dettagli
23/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
24/09/2017

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

GAETANO PESCE: ARCHITETTURA E FIGURAZIONE

Appartamento di Guastalla, 13 maggio – 24 settembre 2017

 

La mostra, allestita nell'Appartamento di Guastalla e realizzata con la collaborazione del Politecnico di Milano - è stata prorogata fino al 24 settembre 2017.

L'esposizione presenta monumentali opere e progetti di architettura, anche inediti, del grande maestro Gaetano Pesce, considerato tra gli esponenti più influenti della cultura contemporanea.

Architetto, designer e artista di fama internazionale – definito da Michael Sorkin “il miglior designer di mobili del pianeta” – Pesce arriva a Mantova dopo aver esposto nelle maggiori istituzioni culturali del mondo, dal Moma al Beaubourg, dalla Biennale al Metropolitan. Le sue opere “multidisciplinari” fanno parte delle collezioni permanenti dei musei più prestigiosi: MoMa, Metropolitan, Victoria & Albert, Vitra, Beaubourg, Louvre, Triennale... Il suo Organic Building (1989) con la facciata alberata è stato dichiarato “monumento civico” dalla città di Osaka.

 

Orari: da martedì a sabato 8.15-19.15, domenica e festivi 13.30-19.15.

L’ingresso alla mostra è incluso nel biglietto per l’accesso a Corte Vecchia (intero € 6,50, ridotto € 3,25).

Dettagli
24/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
26/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
27/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
28/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
29/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
30/09/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
01/10/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
03/10/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
04/10/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
05/10/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
06/10/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
07/10/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli
08/10/2017

Che resta | Was bleibt | Quello che rimane

LaGalleria spazio Arte contemporanea Palazzo del Capitano

CHE RESTA WAS BLEIBT QUELLO CHE RIMANE

Mostra a cura di Peter Assmann e Renata Casarin

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann sono cinque artisti che risiedono e operano a Lipsia, muovendo dalla necessità di condividere un’idealità dell’arte senza negare la dimensione emotiva e sensoriale del fare creativo, sino a procedere all’investigazione del concetto di opera d’arte attraverso la dimensione epocale che contempla insieme passato, presente e futuro.

Per mezzo dei linguaggi della scultura, della pittura, del papercutting, della stampa e dell’incisione, le loro espressioni rivelano connessioni inaspettate che conducono al denominatore comune della Narrazione viva.

 

Laura Eckert, Rayk Goetze, Aris Kalaizis, Annette Schröter e Sebastian Speckmann live and work in Leipzig. Their artistic reflection starts from the necessity to take part in a concept of art idealism without denying an emotive and sensorial dimension conveyed to creative act, to achieve the pure concept of the artwork through a major dimension compounding past, present and future.

By artistic languages such as scuplture, painting, paper cutting, prints and woodcut their expressions reveal unexpected connexions that lead to a lively Narrative Art as common denominator.

 

 

Dettagli

CercaInformazioni disabiliCalendarioBiglietti