Main menu

Scuola secondaria di II grado

A spasso nel tempo

Gli studenti sono invitati a rivivere le vicende della famiglia Gonzaga attraverso un viaggio nel tempo che li conduce dal Medioevo al Rinascimento mediante l’analisi
di tele dipinte, stemmi, imprese, decorazioni murali e ritratti, che diventano il filo conduttore della storia dei signori di Mantova.

Dettagli

A tavola con i Gonzaga: vivande e banchetti principeschi

Siamo invitati a conoscere gli usi della tavola dei Gonzaga nel Rinascimento anche nel rispetto delle disposizioni ecclesiastiche del tempo, magari assaggiando delizie di antiche ricette, così come le eseguivano i maestri pasticceri di corte per l’aristocratico desco.

Dettagli

Con i tuoi occhi

Il percorso è rivolto in particolare agli ipovedenti e non vedenti che vengono coinvolti in un viaggio tattile e mentale nelle stanze del Palazzo Ducale. Gli ospiti possono “vedere” attraverso l’operatore ma sono chiamati in prima persona a impiegare i loro sensi per camminare, sentire, gustare, udire e “vedere” con i loro occhi le meraviglie della dimora gonzaghesca.

Dettagli

DOVE VOLANO LE AQUILE

Nella dimora dei principi di Mantova è facile avvistare l'aquila, favorevolmente insediatasi nell'habitat naturale di Casa Gonzaga, dove è esibita come elemento decorativo connesso alla regalità in soffitti lignei, in dipinti murali e in rilievi plastici quali stucchi e marmi scolpiti. I nostri giovani esploratori parteciperanno ad una spedizione storico-naturalistica mirante ad accertarne la presenza, nel vastissimo areale del Palazzo Ducale di Mantova, dei numerosi esemplari di aquila imperiale, infine sottoposti a debita classificazione.

Dettagli

I paradisi dei Gonzaga

Il percorso si snoda fra i giardini di Palazzo Ducale e mira a distinguerne la funzione, pubblica o privata, all’epoca dei Gonzaga. Comprende la visita al Giardino d’Onore e al Giardino Segreto di Isabella d’Este, al Giardino Pensile, al Giardino dei Semplici.

Dettagli

Il dono dell'immortalità: vivere con i miti dei sarcofagi romani

Il percorso didattico è finalizzato all’individuazione dei contenuti mitologici e all’analisi delle scelte iconografiche presenti nei rilievi delle antiche sepolture. Gli studenti, guidati alla scoperta della topica funeraria, indirizzati alla lettura e all’interpretazione allegorica del mito ne comprenderanno in primo luogo la classificazione in due precise aree tematiche: a) consolazione funebre; b) elogio del defunto.

Dettagli

La famiglia secondo i Gonzaga

Sia ad Andrea Mantegna nella Camera Picta, sia a Pieter Paul Rubens nella tela con il duca Vincenzo e i propri congiunti in adorazione della Trinità, venne richiesto di immortalare il principe con la propria consorte come sposi fecondi, dalla cui unione nuziale discesero eredi destinati a garantire la durata e la continuità del casato. La solidità di quest’ultimo, assicurata dai forti legami parentali, è rimarcata, mediante precisa e programmatica carrellata di ritratti, dalle diverse generazioni a confronto in seno alla medesima dinastia.

Dettagli

NELLA BOTTEGA DI GIULIO ROMANO

Giulio Romano, l’artista di corte del duca Federico II Gonzaga, fu non soltanto pittore e architetto, ma soprattutto un abile disegnatore. Attraverso il disegno egli poteva padroneggiare tutte le tecniche artistiche e fornire i modelli a molti allievi e collaboratori che trasformavano le sue idee in dipinti, affreschi, oreficerie, stucchi, apparati decorativi, arazzi. In occasione della mostra “Con nuova e stravagante maniera”. Giulio Romano a Mantova sarà possibile vedere una selezione dei disegni dell’artista. In seguito alla visita saranno spiegate le tecniche grafiche adottate dall’artista e i visitatori saranno chiamati a diventare loro stessi garzoni di Giulio e ad aiutarlo per eseguire le sue opere.

Dettagli

Con il patrocinio di

Partner

Con il prezioso supporto di

Sponsor tecnici

Sponsor

Con il contributo di

CercaInformazioni disabiliCalendarioBiglietti